Archivi tag: Yankee Candle

Torta di mezza estate con gelato vegano

blog tart

E’ luglio, ma sembra ottobre… pioggia e freddo. Ci abbattiamo? Certo che no!!! Senza caldo si lavora meglio e non si sogna il mare, poi qualcuno mette su il caffè, ci facciamo una torta coloratissima in contrasto con il cielo plumbeo, in due minuti è pronto anche il gelato più sano che ci sia e il gioco è fatto: vi unite a noi? Ovviamente, visto che vi vogliamo bene, la ricetta di oggi è senza burro, uova, farina e senza zucchero – incredibile ma vero! Se riuscite a trovare fiocchi d’avena certificata senza glutine, potete anche renderla gluten-free.
Tart e gelato veganIngredienti – per la torta:

  • 100 gr avena in fiocchi (per porridge), grossolanamente tritati
  • 70 gr di farina di mandorle
  • 2 cucchiai di fecola di patate
  • un pizzico di sale
  • 1/2 cucchiaino di vaniglia in polvere
  • 3 cucchiai di olio di cocco, sciolto
  • 2 cucchiai di sciroppo d’acero (o miele liquido)
  • 300 gr frutti di bosco misti (freschi, o scongelati da surgelati))
  • 2 cucchiai di sciroppo d’acero (o miele liquido)
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • scorza grattugiata di mezzo limone (bio e non trattato!)
  • 2 cucchiai di foglie di menta, tritate finemente

Preriscaldate il forno a 180°C. Combinate in una terrina, mescolando bene, fiocchi d’avena, farina di mandorle, fecola, sale e vaniglia. Aggiungete l’olio di cocco e lo sciroppo d’acero: amalgamate il tutto fino ad ottenere una palla di impasto. Avvolgetela poi in pellicola trasparente e lasciate riposare in frigo per mezz’ora (questo passo è importante per ottenere un impasto meno fragile).

In un’altra terrina, mescolate bene i frutti di bosco con lo sciroppo d’acero, succo e scorza del limone e la menta: lasciate marinare per un pò così che i sapori si sviluppino pienamente – in seguito, assaggiate e aggiustate a vostro gusto.

Sistemate l’impasto in una tortiera da 20 cm rivestita con carta da forno: schiacciate bene, aiutandovi con il retro di un cucchiaio per renderla uniforme. Bucherellate il fondo con una forchetta, mettete in forno per 10 minuti circa, tiratela fuori e aggiungete 1/3 dei frutti di bosco. Infornate per circa 35 minuti.

Alzata Pop Summer Brandani
Alzata Pop Summer Brandani

Quando la tirate fuori dal forno, aggiungete i restanti frutti di bosco e servite con… questo gelato, pronto in un attimo (o, se non siete vegani, con yoghurt greco o una crema di mascarpone… o panna montata, se proprio vi sentite birichini):

Ingredienti – per il gelato:

  • Banane surgelate
  • Fragole surgelate

Lasciate scongelare per un attimo (bastano un paio di minuti), frullate con un frullatore a immersione fino ad ottenere un composto cremoso… e non ci crederete che è fatto con solo due ingredienti! Quindi mi raccomando, la prossima volta che il fruttivendolo ha delle banane nere praticamente da buttare: compratele (probabilmente quasi ve le regalerà!), tagliate a fettine e mettete in sacchetti in freezer – quando vi viene voglia di gelato, frullate et voilà! Oppure, se siete in mood torta, ci sono sempre i muffin di banane di Shelley da cucinare con il Golosetto Brandani.

E per completare l’opera… bruciamo una Yankee Candle Summer Scoop: a questo punto la merenda è perfetta! (Pssssttt… ma lo sapete che su www.bottegaregalasorrisi.com sconti Yankee Candle fino al 50% su tante profumazioni, anche nuovissime?!?)

Yankee Candle Summer Scoop su www.bottegaregalasorrisi.com

Nelle foto:

  • Alzata Fuchsia Pop Summer Brandani (la trovi qui su www.bottegaregalasorrisi.com)
  • Yankee Candle Summer Scoop Giara Media ( la trovi qui su www.bottegaregalasorrisi.com – e trovi tante Yankee Candle in sconto fino al 50% fino al 15 Agosto… per non parlare della nostra esclusiva offerta Yankee Candle SENZA SPESE DI SPEDIZIONE con soli 30 € di spesa!)

… E qual’è la vostra ricetta per i pomeriggi piovosi d’estate? Fatevi sentire, ci fa sempre felici sentire le vostre voci! 🙂

 

Annunci

La torta di banane di Shelley

Ricetta Gluten Free per Golosetto Brandani

Ve lo abbiamo detto e lo ripetiamo: nel quartier generale Bottega Regala Sorrisi le merende sono una cosa seria – sempre fatte sul momento con ingredienti freschi, se possibile senza glutine e obbligatoriamente buone… abbiamo una ciurma esigente! A tal proposito, il Golosetto Brandani ci ha proprio cambiato la vita: in pochi minuti ci sono montagne di muffin per tutti, giusto il tempo di preparare caffè e tisana.

Come vi ricorderete dal nostro post precedente, gli sprechi proprio non ci piacciono… e cosa troviamo in un angolo dimenticato della cucina? Banane praticamente nere – che per me significano solo una cosa: è ora di fare la torta di Shelley!!! Mentre in Italia non la si vede spesso, nei paesi anglosassoni la “banana cake” è un’istituzione – e visto che qualcuno qui a La Bottega ha tendenze anglofile, ecco per voi la ricetta… con il pensiero che vola a Shelley, amica australiana che ha allietato molti pomeriggi noiosi con la sua leggendaria banana cake. Ciao Shelley, I miss you sooooo much!

Lacrimuccia asciugata, torniamo a noi: quella che segue è sì la ricetta per la torta di banane,  ma noi l’abbiamo usata per preparare i muffin, che con il Golosetto Muffin Maker Brandani sono pronti in 7-10 minuti contro i 45 + raffreddamento della torta; vedete voi che versione preferite… oppure fate come noi: raddoppiate gli ingredienti, fate una torta da avere il giorno dopo per colazione, e con l’altra metà dell’impasto preparate i muffin per merenda. Bonus aggiuntivo: sono senza glutine… versione vegana in via di sperimentazione, per ora, lo ammettiamo, fallita miseramente!

Ingredienti:

  1. 2 banane molto mature: perfette quelle nere che sembrano da buttare!
  2. 150 gr di farina di grano saraceno (o di riso)
  3. 115 gr burro, a temperatura ambiente
  4. 160 gr zucchero di barbabietola
  5. 1 uovo
  6. 1 cucchiaino di lievito in polvere bio
  7. 1 cucchiaino di bicarbonato
  8. 70 ml di latte (vi consiglio di avena o soia, ma può andare anche quello normale se lo usate)
  9. un pizzico di vaniglia in polvere
  10. una spolverata di cannella in polvere (se preferite e non ci sono bambini in giro: un cucchiaino di essenza di caffè)

Sbucciate e schiacciate bene le banane con una forchetta; a parte, montate il burro ammorbidito e lo zucchero , fino ad ottenere un composto cremoso e leggero (favolosa l’impastatrice planetaria Brandani). Incorporate l’uovo, le banane schiacciate, la vaniglia, la cannella o il caffè.

A parte, setacciate e unite farina e lievito; sciogliete il bicarbonato nel latte, mescolandolo.

Unite infine farina e latte al composto di burro, banane e zucchero, alternando e continuando a mescolare, fino ad ottenere una crema uniforme: se volete fare la versione torta, versate in una teglia rettangolare da plumcake e infornate in forno preriscaldato a 180 °C per circa 45 minuti – la torta è pronta quando si stacca leggermente dai bordi. Se invece volete fare i muffin, preriscaldate il Golosetto (pronto in pochi minuti), spennellate con un pò d’olio le formine dove cuoceranno e quando la spia rossa si spegne versate il composto fino a circa 3/4 della formina (crescerà, quindi non riempite troppo!): chiudete il coperchio e lasciate cuocere per circa 10 minuti – tirateli fuori aiutandovi con un cucchiaino e lasciateli raffreddare… ma non troppo! Caldi sono DA SVENIMENTO!!!

Ricetta Muffin senza glutine con Golosetto Brandani su Alzata Messico Ironstone

Buon appetito a voi e alle vostre ciurme affamate da tutti i mangioni del quartier generale Bottega Regala Sorrisi 🙂

Consiglio BONUS: mentre prepariamo la merenda di solito bruciamo una Yankee Candle Vanilla Cupcake – niente di meglio per prepararsi psicologicamente!

Nelle foto: 

Vanilla Cupcake - per entrare nel mood torta!
Vanilla Cupcake – per entrare nel mood torta!

 

Consigli d’uso – per candele Yankee candle

Yankee Candle usa solo profumazioni genuine prodotte da estratti naturali e oli aromatici provenienti da tutto il mondo. Tuttavia, è molto importante che si brucino le candele responsabilmente per garantirne un uso sicuro. Segui queste linee guida per mantenere le candele Yankee una parte luminosa e bella della tua vita.

YCI SS14 Beautiful Blooms

Giare || clicca qui per vedere la nostra selezione

  • Maneggiare con cura, i contenitori in vetro sono fragili. Evitare il contatto vetro-a-vetro durante la rimozione o sostituzione del coperchio.
  • Non prendere mai la giara per il coperchio.
  • Non lasciare che la fiamma tocchi il laterale della giara. La giara potrebbe surriscaldarsi.
  • Se avviene fumo, controllare la presenza di correnti d’aria o zone ad alto traffico che può causare lo sfarfallio della fiamma e il fumo. Inoltre, assicurarsi che lo stoppino non sia più lungo di 1 cm. Se lo è spegnere, tagliare a misura, e riaccenderla.
  • Per minimizzare la presenza di cera sui laterali del vaso bruciare fin tanto che la superficie non è completamente liquida. E’ normale che rimanga un po’ di cera alla fine della totale bruciatura. La quantità può variare in base al colore, profumo e modo di bruciatura. I residui di cera possono essere sciolti al bagnomaria e bruciati nei bruciatori Yankee Candle.
  • Per evitare possibili danni per il calore a superfici o mensole interrompere l’utilizzo quando rimangono 1’5 cm di cera. Bruciare solo in un supporto adatto e resistente al calore.
  • La fragranza, il calore e condizioni ambientali possono influire e variare i tempi d’ardenza.

Votivi (moccoli) || clicca qui per vedere la nostra selezione

  • Diversamente da molti altri marchi, le candele votive Yankee Candle sono profumate integralmente, non semplicemente immerse o rivestite di cera profumata.
  • Bruciare solo in appropriati contenitori, mai da solo. La cera diventa liquida.

Tart (tartine) || clicca qui per vedere la nostra selezioneIMG_0503

  • Mettere le tartine nella parte superiore di un bruciatore asciutto.
  • Mai aggiungere acqua.
  • Utilizzare tea light (lumini) non profumati.
  • La tartina con il calore della fiamma si scioglie emanando tutto il suo meraviglioso profumo.
  • Per cambiare profumo spegnere il lumino sotto il bruciatore, lasciare raffreddare e battere delicatamente i lati del bruciatore, nella maggior parte dei casi, la cera si sgancerà, in caso contrario mettere il bruciatore in frigo per un’oretta e riprovare. Non utilizzare oggetti metallici per rimuovere la cera indurita, questi possono creare danni alla superficie del bruciatore. Puoi conservare la cera in un sacchetto di plastica per il riutilizzo.
  • Tenere il bruciatore sempre in vista.
  • Tenere lontano da oggetti infiammabili.
  • Tenere lontano dalla portata dei bambini e degli animali domestici.
  • Non utilizzare il bruciatore se scheggiato o incrinato. I bruciatori possono surriscaldarsi durante l’uso.
  • Non toccare o spostare il bruciatore finche non si è raffreddato.

Tea light profumati (lumini)

  • Se lo stoppino fuma, spegnere la fiamma, tagliare lo stoppino e riaccendere.

Consigli d’uso per candele e brucia essenze

Post CandeleLe candele sono un prodotto sicuro: se usate impropriamente però possono diventare pericolose. Seguite questi semplici consigli per godervi la meravigliosa atmosfera che solo la loro luce sa regalare – in tutta sicurezza!

  • Mai lasciare le candele accese incustodite.
  • Rimuovere tutti gli imballaggi ed etichette prima dell’uso.
  • Accendere le candele su portacandele specifici o su superfici protette e resistenti al calore.
  • Tenere la fiamma lontana da materiali infiammabili come tende, tappeti, libri, decorazioni, ecc…
  • Evitare di esporre la fiamma a correnti d’aria: eviterete inutili gocciolii delle candele ed un eccessivo consumo, inoltre il vento può portare oggetti infiammabili sulla fiamma della candela.
  • Tenere le candele fuori dalla portata di bambini e animali domestici.
  • Lasciare almeno 10 cm di distanza tra una fiamma e l’altra.
  • Mai lasciare residui di fiammifero o altro all’interno della candela: può essere causa di pericolose seconde fiamme.
  • Non accendere candele in contenitori di vetro rotti, scheggiati o graffiati.
  • Mai soffiare o usare acqua per spegnere le candele.
  • Insegna a tutti in famiglia le regole per un utilizzo sicuro della candela.

Consigli d’uso per oli profumati e brucia essenze                                           Anche questi, se usati in modo non corretto sono potenzialmente pericolosi: segui questi semplici accorgimenti!

  • Prima d’ogni utilizzo assicurarsi che il bruciatore per oli sia asciutto, pulito, e privo di depositi.
  • Disporre il bruciatore su una superficie piana, resistente al calore, e lontano da aree piene di spifferi, fonti di calore ed oggetti infiammabili.
  • Aggiungere acqua e fino a 20 gocce d’olio nella parte superiore del bruciatore. Non riempire eccessivamente.
  • Collocare un tea light non profumato nel centro della base del bruciatore.
  • Il calore della candela riscalderà l’olio, emanando il profumo. Ottenuto il livello di profumazione desiderata spegnere la fiamma e lasciare raffreddare. Il bruciatore si surriscalda, non toccarlo durante il funzionamento. Raffreddare completamente prima di toccare.
  • Olio e acqua possono essere aggiunti al bruciatore finché questi sono ancora presenti. In caso contrario non aggiungete nulla ma spegnere e lasciare raffreddare. Riaccendete in seguito.
  • Non lasciare mai incustodito il bruciatore in funzione.
  • Non usare oli profumati destinati ad essere utilizzati sulla pelle.
  • Non aggiungere acqua all’olio caldo.
  • Tenere lontano dalla portata dei bambini e degli animali domestici.
  • Una volta raffreddato il bruciatore pulirlo con un panno asciutto per rimuovere i depositi e l’olio in eccesso.

Per un’ampia selezione di candele Yankee Candle, candele artigianato Made in Italy, Ribbonwick e tutti gli accessori, vieni a trovarci a Soarza di Villanova sull’Arda (PC) o ordina online su www.bottegaregalasorrisi.com

Una storia Yankee

Forse perchè siamo degli inguaribili romantici, forse proprio perchè anche noi una storia ce l’abbiamo, qui a La Bottega non c’è niente che ci piaccia più di un brand con una storia dietro…

La sapete, quella delle Yankee Candles?

Siamo in America, nel Natale del 1969. Un ragazzo di diciassette anni, Mike Kittregde vuole fare un regalo alla mamma – ma è senza soldi… e allora prende i suoi pastelli a cera, li scioglie in un bicchiere e crea una candela. Una vicina di casa di Mike vede cosa ha creato e, da brava talent-scout, lo convince a venderle la candela – e con il ricavato Mike compra abbastanza cera per farne un’altra… poi un’altra ancora… e così è nata la Yankee Candle!

Immagine